Leggere attentamente


ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale, se qualcuno dovesse riconoscersi in tilla papilla bullo ti sbullo o sullo catullo o, riconoscere qualcun'altro, probabilmente è affetto da una forma degenerativa della coscienza, malattia che ancora non ha nome e chissà se mai lo avrà, e semmai dovesse averlo si correrebbe il rischio che qualcun'altro potrebbe riconoscersi nel nome di quella malattia, comunque, ritornando a questa forma degenerativa si consiglia agli affetti da tal malanno una buona dose di cazzi propri, da farsi naturalmente

sabato 12 giugno 2010

Rimmel



"Carissimo Augusto,

trovo retorico e di poco buon gusto sottolineare il tuo comportamento.
Ma non posso esimermi dal farlo un'ultima volta.
Nel poco tempo che sei riuscito a concedermi ho avuto modo di amarti e odiarti in egual misura e di capire le due personalità che dimorano nella tua testa, una adorabile l'altra detestabile.
Ti sei ostinato affinchè i sentimenti che albergavano in me potessero soverchiarsi, in un'altalena di sensazioni contraddittorie.
La consapevolezza che mi è giunta, ti assicuro con fatica e impegno, è che fondamentalmente sei un grandissimo bastardo, capace di usare la compiacenza per arrivare allo scopo ultimo di trombare la donna di turno che fino ad allora ha pensato di essere l'unica e rintanarti quindi nella tua sorta di mutismo e fastidio della presenza dell'altro, oltre ogni misura.
A che pro arrivare a tanto?
Tra adulti non dovrebbe esserci la possibilità di scopare senza il privilegio del sentimento?
Forse illudere ti da la possibilità di creare l'illusione stessa di sentirti amato.
Ma l'amore non si compra con un fiore o un bacio o un cucchiaino condiviso.
Nonostante tutto ogni tanto mi capita di pensarti.
Quanto non capisco è se il ricordo di te si disperda nella tenerezza o nella pena.


Letizia"

38 commenti:

  1. caro augusto, trovo qualcosa di somigliante, nell'essere un grandissimo bastardo, sai esserlo più di me? ma pensandoci più di due personalità affollano la mia testa, e il mio cuore, e i miei genitali.

    RispondiElimina
  2. Cara Letizia,
    volendo pensare che il sesso senza amore sia uguale al sesso con amore, mi chiedo chi sia veramente a desiderare di mischiare le due cose. Forse l'uomo per giustificare il suo comportamento da cacciatore che caccia anche quando non ha fame? Forse la donna per giustificare il fatto di aprire il suo guscio e lasciar entrare qualcuno nelle difese? Letizia Cara, resta il fatto che se sei Tu a pensare ad Augusto e non viceversa, sei Tu che l'hai preso in quel posto. E non solo figurativamente...

    RispondiElimina
  3. Ci sono bastardi che si comportano come tali per volontà perversa e ragionata,e altri per istinto e noncuranza..mi chiedo se i secondi siano salvabili,alla fine che gli uomini seguano il pisello è la storia più vecchia del mondo..
    solo che nel secondo caso fanno un pò pena e basta,ma nel primo fanno incazzare eppure affascinano in un certo senso..almeno,per come la vedo io..

    RispondiElimina
  4. gli uomini sono dei buffoni

    RispondiElimina
  5. sveglia, sveglia, sveglia!!!!!

    RispondiElimina
  6. anche se di natura sono complicate, buttati sulle donne

    RispondiElimina
  7. Letizia ha detto a demian:
    quindi sei un soggetto bipolare?
    La personalità può variare a seconda della necessità?
    E se di necessità si tratta, cosa ci porta a imbastardire atteggiamenti e modalità d'azione?

    RispondiElimina
  8. Letizia ha detto a Macs:
    Dovrei forse io giustificare il fatto di aver avuto il piacere di scopare?
    No, certo.
    Cerco la ragione per cui si debba confondere una trombata con una farsa sentimentale.
    Penso ad Augusto con distacco salvifico e non per dimenticare l'umiliazione del finto amore, ma come sostenevo, per il bisogno di capire se provar pena per le sue incapacità ed i suoi limiti o intenerirmi per gli stessi motivi!

    RispondiElimina
  9. Letizia ha detto a Mars:
    Tendenzialmente tutti gli uomini ragionano col cazzo e non solo in senso lato!
    Non salvo nessuno che non abbia la capacità di chiamare le cose col proprio nome!

    RispondiElimina
  10. Letizia ha detto a lupo:
    Ahimè, per quanto adori le donne e le loro complicazioni, il pensiero di buttarmi su una di loro mi schifa assai!

    RispondiElimina
  11. demian risponde ad anonimo: il soggetto bipolare è affetto da disturbi maniaci depressivi non da molteplici personalità. Schizoide sarebbe stata una diagnosi più corretta, adatta alle molteplici interiorità che avvengono e si disgregano alle prime luci di uno sguardo

    RispondiElimina
  12. Letiziadiceademian13 giugno, 2010 12:29

    letizia dice a demian:
    perdona la mia ignoranza in materia e grazie per aver introdotto la giusta definizione!
    Ma sei quindi schizoide?

    RispondiElimina
  13. demian dice a letiziadiceademian : non si perdona l'ignoranza, non è colpa tua se non leggi le giuste definizioni su google! no, in realtà sono maniaco quando sono quello e depressivo quando sono quell'altro, quindi sono afflitto da multiple personalità che a loro volta sono afflitte da altri disturbi.

    RispondiElimina
  14. Finhe' le donne sentiranno il bisogno di essere illuse e di sentirsi uniche per farsi trombare (citazione), gli uomini lo faranno, stanne certa. Non conosco lui e non conosco te, parlo quindi in generale ma temo di non sbagliarmi.
    Se non ci fossero i ladri non ci sarebbero le guardie ma e' vero anche il viceversa ?

    RispondiElimina
  15. AnonimoLidermax dice a Letizia:
    Ovunque sia Augusto ora sta pensando ad illudere qualcun altro, che ha intimamente la necessità di sentirsi presa in giro da un tipo come lui. Non dovresti guardare a lui con distacco, dovresti proprio distaccarglielo, direttamente!

    RispondiElimina
  16. Letizia dice a demian:
    minchia, ma quanti ne sei?

    RispondiElimina
  17. Gabriele,
    neanche io conosco lui e neppure lei!
    E' tutto frutto di fantasia e fatti noti!
    Però io penso e ribadisco, che non serva illudere nessuno se c'è consapevolezza ed interazione.
    Solo che ai maschi piace ancora fare gli splendidi e alle donne le lusinghe fanno ancora un certo effetto.
    Potrebbero tutti risparmiare tempo ed energie se i fatti fossero chiari nelle intenzioni.
    A mio avviso eeeh?!

    RispondiElimina
  18. letizia dice a Macs:
    Glielo staccherei volentieri a morsi se sapessi dov'è finito!
    Come tutti i maschi affini alla categoria di cui fa parte, è chiaramente scomparso o irraggiungibile (telefonicamente parlando, s'intende!) :)

    RispondiElimina
  19. Molto interessante e coinvolgente questo post(o).
    Non credo sia così semplice domare emozioni e sentimenti.La consapevolezza,credo faccia la differenza.E magari,prima o poi,l'accettazione.
    Ciò che con rammarico mi viene da domandarmi è se questa estenuante ed apparentemente eterna lotta che spesso esiste tra uomo e donna sia frutto della propria storia personale ed educativa,o frutto dell'evoluzione intrinseca nella specie umana.
    Si tratta quindi di psicosi,o normali dinamiche che si innescano nei rapporti tra sessi?
    In ogni caso,con eleganza si intende,es una mierda.

    RispondiElimina
  20. Come vorrei conoscerlo un bastardo...
    Uno stronzo con la patente!
    Ogni santa volta si capiva perfettamente come sarebbe finita, così non c'era sofferenza alcuna!
    Sarà anche che io per credere a qualcuno necessito dell'intervento della madonna di fatima...

    RispondiElimina
  21. Sta sera ho Visto su Rai Tre "L'Amore al tempo del Colera"...chissà magari Augusto pur nella variabilità cerca di amare una sola donna...che non può amare...beh auguriamogli di raggiungerla...prima o poi:-))
    Ovviamente lo stesso augurio vale per A_I, di trovare l'uomo giusto s'intende...

    Fare sesso fa sempre bene:-)
    ma farlo con tutta l'Anima, beh...

    RispondiElimina
  22. Carissima (le)Tizia, chi ti scrive è (Au)Gusto, la personalità mia migliore. Solo poche righe per ringraziarti di avermela data, in qualità di donna di turno, sulla scia dell'illusione di essere l'unica. Non fossi stato così bastardamente abile, e tu non così bisognosa di credere di essere amata, non me l'avresti data mai. Ti rode un poco oggi quella domanda che hai fatto mille volte a te stessa : Tra adulti non dovrebbe esserci la possibilità di scopare senza il privilegio del sentimento? Ma non so darti altra risposta che senza il sentimento della donna di turno io non mi diverto, nè lei del resto sembra mai divertirsi abbastanza. E' quando passa di turno che iniziano i problemi. Tuo Bas.Tardo.

    RispondiElimina
  23. Just, bene o male credo sia proprio dettato dalla differenza tra sessi.
    L'altra sera parlavo con un tizio che si dichiarava innamorato della sua donna ma che sarebbe stato pronto a tradirla perchè, parole sue "gli uomini pensano col pisello e poi sono bastardo"
    Ora, impossibile fare di tutta l'erba un fascio.
    Conosco uomini che ragionano col cuore e la mente e non tradirebbero la loro donna mai e poi mai.
    Ma sono piccole chimere.
    Le percentuali del tipo uno, sono ampiamente maggiori!

    RispondiElimina
  24. dautre, davvero vorresti tra le mani un vero bastardo?
    Mi sa che avrebbe pane per i suoi denti...
    Attenta però, perchè potresti anche correre il rischio di farti male!

    RispondiElimina
  25. Paolo,
    potrebbe essere che ricorra al mucchio per sperare di trovare quella da amare.
    Nel frattempo le altre come si devono sentire?

    RispondiElimina
  26. (le)Tizia ha detto ad (Au)gusto:
    devo riconoscere che come bastardo sei uno dei migliori che mi sia capitato, anche se sessualmente ti sei rivelato una delusione.
    Mi aspettavo fuochi e fiamme.
    E' stato un fiammifero.
    Sarà che avevi già speso troppo tempo ed energie affinchè credessi che potessi amarmi?
    Alla fine, diciamocelo pure, a nessuno dei due è rimasto granchè!
    Tua (le)Tizia

    RispondiElimina
  27. Cara A.le.Tizia, come fa un fiammifero a resistere ad una PomPiera come te? E' chiaro che, soffia soffia, anch'io mi sono spento.

    RispondiElimina
  28. Quello che mi sono sempre domandato è come mai il trombare porta spesso ad elucubrazioni mentali. Voglio dire: non si potrebbe trombare e finita lì? Ok, ci amiamo, non ci amiamo, va bene lo stesso, ma facciamo quel che si deve-se lo vogliamo fare, chiaramente- e poi si va a far la spesa, o al ristorante. A questo punto tu dirai: se ti fossi fatto meno domande ed avessi trombato di più, non saresti qui a fracassare le palle con sto commento. Hai ragione. Allora vado. Chiedo scusa.

    RispondiElimina
  29. E qualcosa rimane
    tra le pagine chiare e
    le pagine scure
    e cancello il tuo nome....

    RispondiElimina
  30. evaso:
    e c'hai ragione.
    Del resto è quello che sostengo anch'io.
    Tu non fracassi mai le palle!
    Resta...prendiamo un caffè?

    RispondiElimina
  31. ... dalla mia facciata
    e confondo i miei alibi, e le tue ragioni...

    RispondiElimina
  32. Ma si...ci vuole anche quello nella vita!
    Io vedo l'amore e il dolore complementari... significa che si è vivi!

    RispondiElimina
  33. Oddio se del dolore se ne può fare a meno è meglio

    RispondiElimina
  34. Nonsoche.... (splendido nome!)
    Io non sono della politica "felici e contenti"... Sono vecchia scuola,l'animo umano è fatto anche per soffrire e mi piace esplorare il dolore...
    Ovviamente anche il piacere :D ma questo è troppo ovvio!

    RispondiElimina
  35. Ma dei due presenti nella foto che hai messo nell'articolo, Augusto chi è?

    RispondiElimina