Leggere attentamente


ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale, se qualcuno dovesse riconoscersi in tilla papilla bullo ti sbullo o sullo catullo o, riconoscere qualcun'altro, probabilmente è affetto da una forma degenerativa della coscienza, malattia che ancora non ha nome e chissà se mai lo avrà, e semmai dovesse averlo si correrebbe il rischio che qualcun'altro potrebbe riconoscersi nel nome di quella malattia, comunque, ritornando a questa forma degenerativa si consiglia agli affetti da tal malanno una buona dose di cazzi propri, da farsi naturalmente

giovedì 19 maggio 2011

Thank U


Che poi, noi donne, siamo sempre li a far presente che dobbiamo farci il culo doppio rispetto ad un uomo per riuscire ad arrivare, e neppure è detto, al suo livello professionale.
Perchè viviamo in una cultura maschilista, amiamo dire.
Certo è che quando lavori con le donne, se c'è qualcuno che te lo pianterà nel culo, strano ma vero, non sarà un uomo.
Questo accade fondamentalmente per un'inaudito, insensato e palesato fastidio che arrechiamo alle nostre simili, per la nostra incapacità di fare gruppo, per attribuite e attribuibili gelosie che non hanno né capo né coda.
Quindi, se uno più uno fa ancora due, le vere maschiliste siamo proprio noi.
P.s. io, alle donne, non ho mai capito perchè, sto pesantemente sul cazzo.


30 commenti:

  1. vabbè, ma tu perchè sei gnocca!!!
    Io invece?

    RispondiElimina
  2. sai che non credo affatto che tu sia una brutta donna? anzi...ti butti sempre giù....
    no..non per la bellezza....almeno credo non sia solo quello il motivo...io sto sul cazzo alle donne perchè sono intelligente e capace...
    però è solo superficie...chi mi conosce bene poi mi ama...

    RispondiElimina
  3. Sai, penso che sia proprio quello il motivo...
    Essere intelligenti e capaci, innesca un meccanismo di difesa.
    E' come se fosse necessario avere a che fare con cretine che non possono nuocerti.
    Se poi sono anche ciofeche, è un bingo assicurato!

    RispondiElimina
  4. Lo dico sempre io che non c'è solidarietà femminile!

    RispondiElimina
  5. Io invece non sopporto le cretine. E' più forte di me.
    Lego benissimo con le donne intelligenti, capaci, sveglie e brillanti.

    Le donne, d'altro canto, non hanno mai fatto branco. Gli uomini sì.

    RispondiElimina
  6. Permettete un commento dall'altra parte della barricata?
    Io ho lavorato con 40 donne per circa 9 anni,ed ero l'unico uomo.
    Trascurando il fatto che una volta ero alto bello e biondo (le mie lettrici più affezionate sanno come sono ora)tale esperienza mi è costata una colite ulcerosa.
    Trascuriamo il fatto che all'epoca discretamente innocente,vi posso assicurare che le donne fanno branco....eccome.
    Specie se si tratta di un affronto (vero o immaginario) alla loro "categoria".
    L'unica differnza che ho notato è la diversità nell'accanimento;con un uomo ci litighi,ti meni,non ci parli per un annetto e poi ci puoi uscire a bere una birra.
    Una donna è capace di fare del suo rancore uno stillicidio di vendetta che dura per decenni,
    Alex

    Ps Anche io come Kamala non credo affatto che tu sia così rospa come dici,anzi...

    RispondiElimina
  7. a me non stai sul cazzo per niente!
    Pierdomenico.

    RispondiElimina
  8. qua in ufficio abbiamo due donne... e guarda caso sono una contro l'altra.

    E ha ragione KAMALA, non sei affatto una brutta donna, anzi...

    RispondiElimina
  9. Io all'inizio sto simpatica... fondamentalmente perché mi si sottovaluta! Sarà l'aspetto, purtroppo! Poi, puntualmente si rendono conto e mi tengono sulle palle! E la cosa è reciproca... Preferisco gli uomini, non lo nego! In tutti i sensi!
    Tu però mi stai simpaticissima :D

    RispondiElimina
  10. ... passo, leggo..e saluto.. si lo so dovrei sforzarmi di più!! ci proverò. :-)
    Ciao !!
    pat

    RispondiElimina
  11. Bella, no, purtroppo non c'è.
    Facciamocene una ragione!

    RispondiElimina
  12. euri, io non sopporto le oche giulive.
    Le cretine spesso mi fanno ridere per le loro minchiate, ma le gatte morte, quelle proprio non le reggo.

    RispondiElimina
  13. Ale, le donne non fanno branco, fanno accanimento terapeutico finchè c'è bisogno.
    Subito dopo, se possono fottersi tra loro, lo faranno.
    Poi, come sempre, ci sono le eccezioni.

    In effetti sono una gran faiga, ma faccio credere di essere un roito perchè possiate pensare il contrario...
    ;)

    RispondiElimina
  14. dee, lo so, anche se apparentemente sembrano starti tutti sul cazzo!!!
    Neppure a me stai sul cazzo, comunque.
    Sebbastiano.

    RispondiElimina
  15. Aitor, visto?
    Visto che c'ho ragione?

    Ecco, finalmente il parere di un esperto!!!!

    :))

    RispondiElimina
  16. Concordo pienamente, su tutto!!!

    RispondiElimina
  17. isso, io all'inizio sto pensantemente sui coglioni a uomini e donne indistintamente.
    Quando poi cominciano a conoscermi, gli uomini mi trovano simpatica, le donne reiterano.

    RispondiElimina
  18. Pat, no te preocupe, io sono contenta anche così... vuol dire che ogni tanto mi pensi!

    RispondiElimina
  19. Melina, grazie per la solidarietà...

    RispondiElimina
  20. Se passi da me c'è un pensierino...

    RispondiElimina
  21. Tendenzialmente le donne tirano a buttarla al culo alle altre donne perchè i posti riservati alle donne sono pochi e se li perdi capace che se li prende un uomo. Che poi in questo ci sia qualcosa di profondamente sbagliato, siamo tutti d'accordo. Il motivo per cui tu potresti stare sul culo a qualcuno è che quel culo non sei capace, qualora anche fossi disposta a farlo, a leccarlo. E questo ti rende diversa, forse, agli occhi di chi ti deve giudicare, meno malleabile. E allora, per l'inesorabile legge del potere, a chi non si piega, si cerca di spezzarlo.

    RispondiElimina
  22. Quanta verità! E tra colleghe vi salutate alla mattina facendovi i complimenti sui vestiti?
    Quando assisto a questi trionfi di ipocrisia mi spancio!
    Per la mia esperienza le donne vanno d'accordissimo fino a quando non fanno lo stesso lavoro, a quel punto scatta una competizione che tra gli uomini non c'è!

    RispondiElimina
  23. E come ti capisco.... [bacio ammmore]

    RispondiElimina
  24. Potrei allegramente sfatare la ridicolissima favola sull'assenza di competizione tra gli uomini raccontando qualche esperienza personale, ma per mancanza di inchiostro mi limito a sottolineare che forse, l'unica differenza tra la competizione maschile e quella femminile consiste nella capacità dei primi a mascherare maggiormente il fastidio ed il fatto che tendenzialmente è meno subdola. Questo non implica tuttavia che faccia meno male prenderlo inavvertitamente nel culo. In generale credo che stiamo sempre sul cazzo a coloro che sono costretti a guardarci evolutivamente dal basso!!!

    RispondiElimina
  25. Ale, ma grazie, che pensiero carino...

    RispondiElimina
  26. Macs, in verità ti dico, che se sapessi da che parte cominciare, tenterei anche con lecchinaggio.
    Pazienza il vomito e la nausea.
    Ad un certo punto se per rimanere a galla bisogna arrivare a tanto, si fa, tanto con i principi e le buone intenzioni, non si va davvero da nessuna parte e io mi sono rotta il cazzo di rimanere al palo!

    RispondiElimina
  27. Michele, io sugli abiti non faccio testo.
    Pensa che quando metto la gonna si stupiscono del fatto che abbia le gambe!

    RispondiElimina
  28. Alan, ogni volta in cui ho lavorato con gli uomini, non ho avvertito tra loro tensioni particolari.
    Sarò stata fortunata.
    Poi è chiaro che ognuno porti con sè le sue esperienze

    RispondiElimina