Leggere attentamente


ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale, se qualcuno dovesse riconoscersi in tilla papilla bullo ti sbullo o sullo catullo o, riconoscere qualcun'altro, probabilmente è affetto da una forma degenerativa della coscienza, malattia che ancora non ha nome e chissà se mai lo avrà, e semmai dovesse averlo si correrebbe il rischio che qualcun'altro potrebbe riconoscersi nel nome di quella malattia, comunque, ritornando a questa forma degenerativa si consiglia agli affetti da tal malanno una buona dose di cazzi propri, da farsi naturalmente

martedì 18 gennaio 2011

Tragedy


Piccole regole su come salvarsi il culo da un'accusa di omicidio:

Se si è sospettati ammettere candidamente la propria responsabilità:
"Si, sono stato io"
Una volta posta in essere la dichiarazione di colpevolezza, coinvolgere qualcun altro :
"Non ero solo. Con me c'era anche Tizio"
Per meglio depistare, insinuare la possibilità che ci fossero più persone:
"Ebbene si, c'era pure Caio"
Una volta fatto il casino, ritrattare:
"Non è vero che sono stato io, non c'ero neppure"
Indicare i precedentemente coinvolti quali veri e unici colpevoli:
"Io non c'entro sono stati Tizio e Caio. Hanno fatto tutto da soli"
Per mischiare le carte inventarsi qualunque cosa capace d'indurre la richiesta dell'incidente probatorio.
Se non basta una volta, ritentare.
Alla fine chiedere ed ottenere l'infermità mentale.

38 commenti:

  1. per esempio!!!
    Anche se gli altri non è che facciano in maniera tanto diversa!

    RispondiElimina
  2. Una volta c'era il delitto perfetto..
    era rarissimo.
    Ora sono tutti perfetti..
    Sconvolgente e molto preoccupante la cosa :(

    RispondiElimina
  3. teniamoli dentro tutti e 3 a questo punto...

    RispondiElimina
  4. ogni riferimento è puramente casuale :p

    RispondiElimina
  5. L'infermità mentale resta sempre la scusa perfetta. O la malattia psicoqualunque cosa. Basta che distolga dalla responsabilità individuale.

    RispondiElimina
  6. mi appello al quinto emendamento!

    RispondiElimina
  7. ma il metodo Mike Bongiorno dove "la prima risposta è quella che conta" vale solo nei quiz di una volta?

    RispondiElimina
  8. mi intrufolo per scriverti questo: ti ricordi quando parlavi dei jean e maglietta appessi all'albero? LI HO VISTI!!! SONO PASSATA E SONO ANCORA LI!!!!

    RispondiElimina
  9. Grace, in realtà non posso credere che ci sia un delitto perfetto.
    Se focalizzi con attenzione, a parte gli psicopatici che ammazzano senza un motivo apparente, o i killer professionisti che lo fanno su commissione, è sempre qualcuno che si conosce, con cui si ha avuto a che fare.
    Bisognerebbe andare più a fondo alle cose, trovare prove schiaccianti.
    Possibile che solo il tenente Colombo riesca sempre ad incastrare il vero assassino?

    RispondiElimina
  10. Mike, benvenuto.
    E se Tizio e Caio non avessero nulla a che fare?
    Mica è giusto mettere dentro qualcuno ignaro.
    Sembra facile, ma non lo è!

    RispondiElimina
  11. Chiara, ho solo preso spunto dalle ultime vicende.
    Ma se vuoi posso ampliare: c'è anche il delitto di Meredith Kercher...
    Se ci pensi bene, le dinamiche non sono differenti.

    RispondiElimina
  12. Per evitare accuse di sfruttamento della prostituzione femminile che sfociano nella pedofilia basta dire in diretta tivvù di essere fidanzati. Se per caso il coinvolto in queste accuse impugnasse un'arma e sparasse a qualcuno uccidendolo ci sarebbe sicuramente chi propone la depenalizzazione dell'omicidio, così come disinvoltamente è stato proposto di abbassare il limite della maggiore età perevitare certi problemini.
    Le cose sono piu' semplici di quel che sembrano, avvolte.

    RispondiElimina
  13. Sandalina, è un rifugio, un modo che peraltro la legge offre.
    Il problema è che negli ultimi anni, nonostante le tecniche scientifiche abbiano fatto passi da gigante, siamo rimasti a dove eravamo.
    Guarda il delitto di via Poma per esempio.

    RispondiElimina
  14. Femminile = minorile. da te sbaglio sempre qualcosa...-))

    RispondiElimina
  15. teti, mi spiace... non siamo ancora americanizzati abbastanza perchè valga anche qui.
    Ritenta!!!
    :)

    RispondiElimina
  16. Ragno, ebbene si.
    Mike non sarà stato un mostro di simpatia, ma faceva rispettare le regole del gioco.

    RispondiElimina
  17. keel, visto???
    Dimmi che effetto ti hanno fatto!!!!

    RispondiElimina
  18. tristezza. non so perchè ma mi hanno evocato un'immagine legata... chessò! ai campi di concentramento. prendo altri antidepressivi? dici che è meglio? ahahahah

    RispondiElimina
  19. Profilina, quello di cui parli è uno dei più grossi scandali che stiamo vivendo.
    La cosa che mi lascia perplessa è che non ci sia una reazione importante da parte delle masse.
    Oddio è veramente pretendere che in Italia si smuovano le coscienze o si riuscisse di nuovo a pensare col cervello.
    Lui fa e noi non opponiamo reazione alcuna.
    In questo caso, chi è il vero colpevole?

    RispondiElimina
  20. Keel, a me invece hanno fatto un bell'effetto.
    Un senso di libertà, di comunanza tra uomo e natura.
    Non esagerare con gli antidepressivi...un po' di malinconia ci tiene legati alla realtà!

    RispondiElimina
  21. Ovviamente chi lo vota. Ma prima di tutto chi gli ha spianato la strada sovvertendo leggi e regole. La Tunisia ci dovrebbe insegnare qualcosa, credo.

    RispondiElimina
  22. E chi non l'ha votato (e non che siano pochi, quasi la metà) e continua a guardare e basta?
    Concordo, la Tunisia dovrebbe insegnarci qualcosa, come la Francia.
    Siamo zimbelli imbelli.

    RispondiElimina
  23. In questi casi c'è un metodo sicuro per mettere dentro dei colpevoli: arrestare gli avvocati.

    RispondiElimina
  24. Macs, quello è un genere a parte.
    Manipolatori, certo, ma un buon avvocato sa come mischiare le carte in tavola!

    RispondiElimina
  25. ....e perchè non ci sieghi come farsi le minorenni e poi anche far la Franca?

    RispondiElimina
  26. Ah ma per quello puoi chiedere allo psiconano.
    Lui ha tutte le risposte!!

    RispondiElimina
  27. del resto non sei tu che affermi di essere la sua fidanzata???
    eheheheh

    RispondiElimina
  28. Secondo me oggi coem oggi è meglio farsi processare, c'è il serio rischio che non ti fai nemmeno un giorno di galera !!

    RispondiElimina
  29. Io direi subito che non c'entro una mazza. E che la ragazza era maggiorenne. E che sono unto dal Signore. E che la magistratura è comunista. Cribbio.

    RispondiElimina
  30. Non ci sono più i buon vecchi Ted Bounty e Jeffrey Dahmer di una volta..ora sono tutti "incapaci d'intendere"... E ad ascoltare bene.. non senti anche tu delle vocine in sottofondo?!? [meglio portarsi avanti, non si sa mai..]

    RispondiElimina
  31. Aitor, in realtà bisogna commettere un delitto grave che se rubi una mela ti fai minimo 10 anni!

    RispondiElimina
  32. evaso, dovresti dirlo con un accento milanese, che se lo dici in fiorentino non sei credibile!

    RispondiElimina
  33. Nast, quelle che dividono casa con Mononeurone???
    Eccome se le sento.
    Hanno organizzato un rave party e sono almeno due giorni che stanno ballando e urlando nel mio cervello.
    Mmmmhuahahahah

    RispondiElimina
  34. Mi spiace, vale la prima che hai detto, sei colpevole e basta.

    RispondiElimina