Leggere attentamente


ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale, se qualcuno dovesse riconoscersi in tilla papilla bullo ti sbullo o sullo catullo o, riconoscere qualcun'altro, probabilmente è affetto da una forma degenerativa della coscienza, malattia che ancora non ha nome e chissà se mai lo avrà, e semmai dovesse averlo si correrebbe il rischio che qualcun'altro potrebbe riconoscersi nel nome di quella malattia, comunque, ritornando a questa forma degenerativa si consiglia agli affetti da tal malanno una buona dose di cazzi propri, da farsi naturalmente

mercoledì 31 agosto 2011

Se telefonando

Si addentrò in un ginepraio per ritrovare i poteri empatici persi negli anni scuri della sua esistenza.

Inciampò nei rovi e si graffiò.
Pensò che essere al corrente di tutti i nomi clinici delle patologie presenti nel proprio corpo fosse indice di ipocondria latente.

Li raccolse in una lista e pensò di poterli dimenticare cancellandoli.
Finse di fare una seduta terapeutica sul lettino di uno psichiatra famosissimo e cominciò a parlare.
Cominciò a parlarsi.
Del suo passato, del suo presente
Il futuro no, sapeva che sarebbe stato solo il frutto delle sue aspettative.
Le disattese prima ancora che potessero concretizzarsi nel suo immaginario.
S'intossicò saturando la stanza col fumo di sigarette fumate a metà e attese di capire perchè mai ogni cosa ha sempre il 50% di possibilità di finire male.
L'altro 50, peggio.

28 commenti:

  1. Passavo di qui per caso e superata la diffidenza suscitata dal titolo (non lo nascondo, credevo d'essere finito nel blog di una bimba), mi sono cimentato nella lettura di qualche post per ritrovarmi qui, a farti i miei complimenti.

    RispondiElimina
  2. Uhmmmmi ricorda molto quella:"se sembra facile è dura,se sembra dura è fottutamente impossibile"..ma la foto che ha a che fare con il post?

    RispondiElimina
  3. Cerex, davvero il titolo da l'idea di essere nel blog di una bimba?
    Non l'avevo mai pensato.
    Grazie mille comunque, e benvenuto.

    RispondiElimina
  4. euri, legge della sfiga che al contrario della fortuna, ci vede benissimo!

    RispondiElimina
  5. Ale, non la conoscevo maaaaa, si, rende perfettamente l'idea.
    La foto la trovo esplicativa, la saliva che può essere il principio di uno sputo o di un vomito...
    Insomma l'inizio di qualcosa di patologicamente clinico!!!!

    RispondiElimina
  6. tipo Paolo Conte che si fa i processi famosi da solo quando non riesce a dormire?

    RispondiElimina
  7. ps dove si scarica il mappamondo "vi vedo"?

    RispondiElimina
  8. alpe, l'unica canzone di Conte che conosco è "via con me", quindi mi trovi impreparata e non so cosa dire a riguardo! :(
    Per il mappamondo, clicca dove c'è scritto revolvermap, segui le istruzioni e inserisci come html...
    :)

    RispondiElimina
  9. Ma come perchè mai??? perchè fumava le sigarette a metà, è ovvio. Intanto cominci a fumarle per intero che si riduce il costo a metà.

    RispondiElimina
  10. nonsò, se non esistesse, mi toccherebbe inventarla!!!!
    Da quel labbro cola un rivolo di saliva...
    che qui mica si parla di ficus benjamin!!!
    :))

    RispondiElimina
  11. Che fa Signora, prende per i fondelli??? Se sì lo faccia con tutta la sua grazia.

    RispondiElimina
  12. Ho aperto un nuovo blog di cinema dove ognuno può collaborare scrivendo "recensioni", passa se ti va: http://onewordaboutcinema.blogspot.com/

    A presto!

    RispondiElimina
  13. Beh ma basta uno fugace sguardo allo sfondo e la lettura del sottotitolo per capire che non è così.
    Poi comunque è stata un impressione mia di un attimo, nulla di cui tener conto.
    Alla prossima

    RispondiElimina
  14. allora non sai neanche che ha un fratello, Giorgio, se possibile piu' stonato ancora... (grazie)

    RispondiElimina
  15. nonsò, e lo so.
    Ma non disperate, che finchè c'è vita c'è speranza!

    RispondiElimina
  16. Cerex, perfetto.
    No perchè me lo chiedevo da ieri, in realtà!
    Passa quando vuoi, sei il benvenuto

    RispondiElimina
  17. alpe, certo che no.
    A volte non ricordo neppure come sia composta la mia di famiglia, figurati quella degli altri!
    (de nada!)

    RispondiElimina
  18. eh ma i tuoi mica saranno stonati come Giorgio Conte..... difficile dimenticarlo, lui.

    RispondiElimina
  19. Io continuo a concedermi un 50% aggiuntivo di possibilità che non succeda niente e qualcosa impercettibilmente sopra lo Zero Assoluto che le cose vadano bene. La matematica è una Mia opinione, questo è chiaro... ;)

    RispondiElimina
  20. alpe, mia mamma è intonata e canta piuttosto bene.
    Degli altri, me compresa, non saprei!

    RispondiElimina
  21. Macs, tu si che sei un ottimista!!!
    :))

    RispondiElimina
  22. magneTICo, è solo per dare un senso al nome che porto (blogghisticamente parlando, naturalmente!)

    RispondiElimina
  23. ciao bel blog.... mi piace lo leggevo da un pò ma nn avevo ancora realizzato di iscrivermi... ecco fatto. se ti va passa da me

    RispondiElimina
  24. ciao dada, benvenuta.
    Certo che passo.
    Ricambio sempre una visita.
    :)

    RispondiElimina