Leggere attentamente


ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale, se qualcuno dovesse riconoscersi in tilla papilla bullo ti sbullo o sullo catullo o, riconoscere qualcun'altro, probabilmente è affetto da una forma degenerativa della coscienza, malattia che ancora non ha nome e chissà se mai lo avrà, e semmai dovesse averlo si correrebbe il rischio che qualcun'altro potrebbe riconoscersi nel nome di quella malattia, comunque, ritornando a questa forma degenerativa si consiglia agli affetti da tal malanno una buona dose di cazzi propri, da farsi naturalmente

giovedì 10 maggio 2012

Dust in the wind

Cara Carola,
sai bene quanto io sia riservata e come ben mi guardi dal rivelare cose che ti sputtanerebbero dentro la cerchia delle tue amicizie.
Eppur mi chiedo, come tu possa continuare a far risplendere meraviglie nel tuo mondo costruito sulla sofferenza degli altri, al punto da passare per una santa mancata.
Perchè se ben guardiamo, sei forse la peggiore delle femmine, che si ostina ad apparire come una madonna ma che ha peccato tutti i peccati disponibili.
E, come un'apparizione, sei ingannevole, frutto dell'immaginario, proiezione della speranza che ognuno ripone in sè.
Ed è per questo che la tua falsità andrebbe svelata.
Perchè tu possa rivelarti per quel che sei davvero.
Una donnetta terrena, di una certa età, che finge di vivere in un sogno, in un mondo che per giunta non esiste.
Altro non sei che polvere nel vento della vita.

Agostina

(dust in the wind - kansas)

12 commenti:

  1. Certi ologrammi umani mi danno il voltastomaco.
    Perché di Carole ce ne sono a bizzeffe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ce lo so.
      E non tutte si chiamano Carola!

      Elimina
  2. Le appartenenti alla razza Carolaia contano molto sull'idealizzazione altrui...finchè dura (e finchè riescono a reggere il gioco) non le vedi per quello che sono veramente, e non è nemmeno -non sempre, comunque- ingenuità quella che ti fa aprire gli occhi in ritardo, perchè non si accetta così facilmente di veder crollare sogni e speranze (per quanto realisti e poco sognatori si possa essere) che non son cose che ricostruisci con chiunque dall'oggi al domani, anzi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai qual è la cosa che mi stupisce ogni volta?
      Che capisci sempre esattamente quello che esprimo e concretizzi il concetto come io non saprei fare.
      Grazie

      Elimina
    2. Amore, grazie a te che mi consideri capace di dare forma alle tue sensazioni.

      Elimina
  3. Davvero una personcina a modo questa Carola, sì sì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non fosse che ti sono affezionata e che è un po' attempata, te la presenterei!!!
      eheheheh

      Elimina
  4. Ma lo sai che anni fa, conoscevo una Carola che era più o meno così? In più, era pure juventina, che come ben sai, costituisce un'aggravante di qualunque difetto. Detto ciò, non so perchè, ma "cara Carola" mi ha fatto molto ridere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me ci sono certi nomi che nascono con l'imprinting.
      Se ti chiami così sarai per forza di cose fatto in quel modo.
      Probabilmente, anche se ancora non l'hanno scoperto, il dna si diversifica con lettere dell'alfabeto ed inoculato non appena viene proclamato il nome del neonato.
      Quindi io ho il dna A
      tu quello G
      ecc, ecc.
      Poi le aggravanti accentuano difetti già in essere.
      Ma su quello si può lavorare!

      Elimina
  5. Avrei bisogno di un paio o due paia di peccati da esaurire... non mi spiacerebbe.

    RispondiElimina