Leggere attentamente


ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale, se qualcuno dovesse riconoscersi in tilla papilla bullo ti sbullo o sullo catullo o, riconoscere qualcun'altro, probabilmente è affetto da una forma degenerativa della coscienza, malattia che ancora non ha nome e chissà se mai lo avrà, e semmai dovesse averlo si correrebbe il rischio che qualcun'altro potrebbe riconoscersi nel nome di quella malattia, comunque, ritornando a questa forma degenerativa si consiglia agli affetti da tal malanno una buona dose di cazzi propri, da farsi naturalmente

venerdì 19 marzo 2010

Stiamo come stiamo


Bene bene.
Tempo fa ho scoperto da un test che potrei essere potenzialmente omosessuale.
La cosa non mi ha sconvolta più di tanto.
Ovvero, in fondo non è che servano molti motivi in più di quanti già ne conosca, per apprezzare una donna.
E poi, alle lesbiche piaccio.
Ho avuto un paio di proposte niente male nella mia vita da parte delle suddette, che non mi sono sentita di accettare in quanto vivamente attratta dal sesso opposto, quello che dovrebbe avere le palle sul serio, per intenderci.
Riflettendoci, di motivi per i quali si potrebbe ovviare all'inconveniente, ce ne sarebbero:

Le donne raccolgono le tue lacrime e piangono con te.
Anche se parli loro di stronzate ti ascoltano con attenzione.
Sono dolci e sensibili.
Ti aiutano a tenere la casa pulita partecipando attivamente.
Sanno cucinare.
Amano i bambini.
Sanno amare senza paura.

Ora si pone un problema: io sono tutto fuorchè quanto ho descritto.
Per cui sono un uomo nel corpo di una donna.
Per cui se stessi con una donna sarebbe comunque un rapporto nel quale io verrei qualificata come insensibile e fancazzista.
Allora tanto vale che resti dove sono e che continui sulla strada dell'etero.
Almeno so già dove andare a parare!

35 commenti:

  1. Hai perfettamente ragione. Essere donna e dover far l'uomo, dev'essere terribilmente faticoso. E poi devi discutere di motori, che non è proprio il caso.

    RispondiElimina
  2. guarda...ti sei detta già tutto da sola.Non mi far commentare perchè sono un po' avvelenato.Di tutti i punti elencati non te ne salverei uno.Ma neanche uno.E' una questione di persona,più che di sesso.
    E poi,detto francamente,io ti preferisco nella versione attuale!

    RispondiElimina
  3. sei potenzialmente lesbica?
    ecco perchè non mi hai mai cagato...

    RispondiElimina
  4. Si evaso, una fatica inenarrabile.
    Che poi, oltre a fare l'uomo devo pure fare la donna e non so quale tra le due, sia la fatica peggiore...
    Di motori e di calcio e di buchi nel muro e di lampadine bruciate e di lavastovigli morte da aggiustare e....

    RispondiElimina
  5. just ma che donne frequenti?
    Io di uomini con le caratteristiche elencate non ne ho mai incontrati...
    Ma mi pare di capire che tu non li abbia riscontrati in nessuna donna.
    Dobbiamo parlarne!!!
    A me, chi mi cambia???? :))

    RispondiElimina
  6. Cinno, più che potenzialmente lesbica, sono particolarmente esigente...quindi non hai nessuna possibilità!!!
    (certo che anche tu te le cerchi!!!) :PPP

    RispondiElimina
  7. oggi blogspot non da i numeri giusti...
    Che sia stia adeguando al risparmio coatto???

    RispondiElimina
  8. No,ti prego.Non parliamone.Contempliamoci gl'iridi senza proferire.Non vorrei correre rischi.Ne ho le sacche veramente stracolme delle parole.Il silenzio è la chiave probabilmente.

    RispondiElimina
  9. Interessante... una volta un'amica lesbica mi guarda e dice: "per me tu sei bisex", e io le rispondo " anche tu per me sei bisex" e alla fine si è offesa lei... Ma perché??? Mha...

    RispondiElimina
  10. Io non so stare in silenzio Just, per me il confronto è essenziale.
    Le parole non bastano se non sono accoompagnate dai fatti e molti ne abusano senza che poi portino da nessuna parte, ma è pur sempre un tentativo che bisogna fare.

    RispondiElimina
  11. Si è offesa?
    E perchè mai?
    Se una lesbica mi dicesse che sono bisex non mi sentirei offesa perchè lei magari avrebbe visto qualcosa che io non riesco a vedere e non vedo pertanto il motivo di arrecare offesa dicendole lo stesso.
    Comunque non credo mi succederebbe perchè seppur comportandomi da uomo dal punto di vista sessuale, e ne sono certa, sono femmmina.
    Non so se rammaricarmene!

    RispondiElimina
  12. Beh in ogni coppia lesbica, o generalmente omosessuale, c'è una divisione dei ruoli tra "maschile" e "femminile". Potresti fare il finto ometto di una coppia lesbica...ti procuro una bella canottiera e delle belle pantofole da strusciare sul pavimento.

    RispondiElimina
  13. Che mi starebbe pure bene Macs..
    Il problema è che prenderei tempo per andare a letto che mi schifa un po pensare di fare sesso con una donna...
    Insomma non sarei sessualmente soddisfacente, anzi sarei latitante e verrei mollata nel giro di un amen!

    RispondiElimina
  14. credi di essere omosessuale? Qual'è il presunto problema? Pensa che io in certi giorni mi sento monolocale incluso l'angolo cottura e il divano-letto

    RispondiElimina
  15. platonicamente quasi quasi ti amerei

    RispondiElimina
  16. Bé, una cosa è il "potenzialmente", una cosa è la scelta e il gusto effettivo! A me mi gusta l'hombre e fisicamente sono troppo delicatina per sembrare un maschione... Mi tocca l'eterosessualità e farò il sacrificio ;)

    RispondiElimina
  17. no lupo, non mi sento omosessuale!
    Ho fatto un test dal quale potenzialmente potrei esserlo.
    Ma non lo sono, sono molte altre cose, ma non questa.
    (E quanto costi al mese, che ho un amico che ne sta giusto giusto cercando uno a buon prezzo!)

    RispondiElimina
  18. Fabri, platonicamente io già ti amo

    RispondiElimina
  19. E' lo stesso sacrificio mio dautre...
    Accontentiamoci!

    RispondiElimina
  20. Sai che c'è?Con le parole si corre il rischio della bugia.La comunicazione non verbale è molto più chiara e schietta,secondo me.Confrontiamoci in silenzio! :) (Ch'èèèèè meglio! :) )

    RispondiElimina
  21. Hai accomunato tutte le donne con caratteristiche che sinceramente non ho mai trovato in una tutte insieme...Io ad esempio non aiuto mai a tenere pulita la casa.
    In più un nostro difetto è amare anche se dall'altra parte c'è una persona insensibile e fancazzista. Se si è omosessuale ci se ne accorge nel profondo, non da un ragionamento logico. Lo dico per esperienza.

    RispondiElimina
  22. just, pur con tutta la buona volontà il confronto silenzioso mi lascia perplessa...
    Giuro che il giorno (dovesse mai succedere) in cui c'incontreremo, non proferirò parola!!! :)))

    RispondiElimina
  23. Ketchuppina, io non ho detto che le donne hanno in sè tutto questo.
    Ma almeno una delle caratteristiche si!
    Certo, l'omosessualità nasce da tutt'altro, è qualcosa che si avverte come propria.
    Non volevo schernire nessuno, lungi da me.

    RispondiElimina
  24. Si, ma il mio commento non voleva essere una critica a te, comunque sia è solo un mio punto di vista su quello che hai scritto. *Comunque almeno una e forse anche più d'una delle caratteristiche che hai elencato la possiedono , ma spesso è sempre quella (non citata da te) di farsi mille paranoie... :)

    RispondiElimina
  25. Il problema è che donne amano complicarsi la vita.
    Una cosa che invidio molto agli uomini è la loro capacità di pensare semplice.
    Se una cosa è bianca non ci sono molte possibilità: è bianca, ma questo per loro.
    Noi no, noi pensiamo che quella sfumatura di grigio la renda meno bianca e se poi mettiamo anche quel puntino scuro potrebbe quasi essere una zebra...
    Mille seghe mentali inutili come accessori indispensabili...

    RispondiElimina
  26. in effetti me le cerco si...ma te non ne manchi una eh...ahahahah

    RispondiElimina
  27. oggi sto bloggospot proprio non vuole andare!!!!

    RispondiElimina
  28. Si, ma è questo che ci rende incredibilmente straordinarie. Noi siamo capaci di guardare il mondo sotto mille punti di vista, ci faremo anche duemila problemi ma, guardiamo il lato positivo: siamo capaci di cose che gli uomini non sognano nemmeno!. E' per questo che a volte non ci capiscono, le nostre paranoie sono il frutto del fatto che andiamo al di là delle semplici apparenze, che scaviamo fino in fondo ad ogni cosa, noi non ci accontentiamo, loro si.

    RispondiElimina
  29. E' questione di abitudine.Lasciamo la via vecchia per la nuova! :) Dai,'ove 'ovesse esse,mi porterò comunque un bel vocabolario...così possiamo dire tutte quelle che ci pare. :)

    RispondiElimina
  30. apri Skype devo chiederti una cosa

    RispondiElimina
  31. Ketchuppina è vero quello che dici, ma è anche vero che ci capita di esagerare e di cercare peli in uova inesistenti.
    Andiamo a fondo ma a volte non ci accorgiamo che basterebbe dare un'occhiata alla superficie.

    RispondiElimina
  32. just, sono d'accordo...
    io che mi porto???
    Vabbè se e quando dovesse essere mi adatterò :))

    RispondiElimina
  33. Be', consolati. Secondo la scala Kinsey, c'è un'alta variabilità nella sessualità umana (e non solo). Come si può anche constatare sulla Grande Rete, gli studiosi hanno scoperto che il 22% dei gabbiani è omosessuale e così molti altri animali. Hanno scoperto che persino la comunità dei simpatici Bonobo (con cui condividiamo il 98% del DNA) è tutta bisessuale. Si divertono, le scimmiette. E' una consolazione sapere che su questa terra siamo tutti un po' froci.

    RispondiElimina
  34. Beh, ho scoperto che anche i montoni delle montagne rocciose sono tutti gaysssss e danno mandato a uno solo di loro di ingropparsi le "montonesse" ma esclusivamente per la riproduzione e la salvaguardia della specie...
    Il montone designato è sempre molto incazzato!!!

    RispondiElimina