Leggere attentamente


ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale, se qualcuno dovesse riconoscersi in tilla papilla bullo ti sbullo o sullo catullo o, riconoscere qualcun'altro, probabilmente è affetto da una forma degenerativa della coscienza, malattia che ancora non ha nome e chissà se mai lo avrà, e semmai dovesse averlo si correrebbe il rischio che qualcun'altro potrebbe riconoscersi nel nome di quella malattia, comunque, ritornando a questa forma degenerativa si consiglia agli affetti da tal malanno una buona dose di cazzi propri, da farsi naturalmente

martedì 13 settembre 2011

Shut up and drive

Siccome non piace farci mancare niente, abbiamo (io e me stessa) preso in considerazione di farci ammaccare la fiancata della macchina accertandoci di avere tutta la ragione del mondo.
Che noi (io e me) siamo furbe, facciamo le cose per bene.
Il carrozziere a cui mi sono rivolta mi ha fornito la macchina di cortesia.
In realtà la cortesia gliela faccio io che codesta vettura la porto in giro senza vergognarmi.
A parte il fatto che sia targata Betlemme, abbia un sedile, un volante, un pomello del cambio e un motore, tutto il resto manca.
Manca l'aria condizionata, che mi tocca tornare a casa in uno stato pietoso, manca un'autoradio, anzi c'è ma è finta ed ha il mangiacassette che non so da quanti millemila anni non vedevo più un oggetto così obsoleto, mancano gli alzacristalli elettrici, che ogni volta in cui tiro giù il finestrino rinforzo la muscolatura del braccio destro sinistro datosi che al finestrino sinistro destro non ci si arriva, manca la chiusura centralizzata, che mi tocca tornare indietro tutte le volte perchè non sono abituata a inserire la chiave e mi ostino ad andarla a chiudere nonostante abbia piena consapevolezza che nessuno se la porterà via.
Sono praticamente certa, che le micro machines che puoi guidare senza patente, siano più accessoriate, per intenderci.
E' un giocattolino che comunque e per fortuna, mi porta dove devo andare.
Male, ma mi ci porta.

26 commenti:

  1. corressi... è colpa di tutta l'aria calda...ha stordito mononeurone!!!!

    RispondiElimina
  2. ah ecco che fine ha fatto la mia vecchia UNO... s'e' impiegata come auto di cortesia!!! shcerzo.. quella non aveva i finestrini che s'aprivano. a manovella? nono, non aveva i finestrini che s'aprivano, punto.

    RispondiElimina
  3. alpe, in realtà non è una Uno... neppure una Due!!!
    Capisci perchè ho necessità di avere l'aria condizionata?
    Il caldo mi scioglie il cervello!

    RispondiElimina
  4. e' 'na mezza bira eh...? se suda se suda...

    RispondiElimina
  5. eccome se si suda!!!
    Mi sono dimenticata di aggiungere che non ha neppure il servosterzo!!!
    Immagina cosa sia parcheggiare sto trattore!

    RispondiElimina
  6. Dice che il ficus fa bene al mononeurone...dice.

    RispondiElimina
  7. ...altro che palestra...;) un abbraccio...

    RispondiElimina
  8. nonsò, mono dice che non resisterà a lungo (e si vede!)

    RispondiElimina
  9. ne mora ne bionda, e puoi ben dirlo!
    Esercizio fisico e sudore abbondante... preciso insomma!
    Un abbraccio a te

    RispondiElimina
  10. ah ah bellissima! dai, è già buona che ti abbia dato l'auto di cortesia... ti ha fatto pure un piacere, cosi fai la sauna, fa'bene alla pelle :)

    RispondiElimina
  11. Tu ahi con l'auto lo stesso rapporto che ho io con il cellulare...e con il minipimer.
    Basta che funzoni!

    RispondiElimina
  12. Non ci hai comunicato la cosa più importante. quanto consuma.

    RispondiElimina
  13. Come si può pretendere cortesia da un'auto, oggi?

    RispondiElimina
  14. A me ogni tanto manca il guidare un vecchio rottame, come ma mia defunta lancia prisma, senza servosterzo o idroguida, tutta la pedaleria collegata a cavi ( ad altri servivano 2 piedi per premere la frizione ) ed i suoi consumi : 10.000 lire, 1 l. d'acqua, 1 Kg d'olio.
    Che macchina....

    RispondiElimina
  15. Se vuoi ti porto un pò delle musicassette che ho in cantina: tutta roba anni '80, tipo Tanita Tikaram. Sai, cortesia per cortesia... :)

    RispondiElimina
  16. Asso, infatti sono contenta.
    Mi sarei accontentata pure di un carretto trainato da un somaro piuttosto che andare a piedi.
    Sai come si dice no?
    Piuttosto che niente, meglio piuttosto!

    RispondiElimina
  17. Ale, con la mia macchina, quella in cura per capirci, ho un rapporto amoroso direi.
    Lei fa tutto per me, io il minimo necessario per lei.
    Siamo nella fase in cui lei mi ama più di quanto non l'ami io...un classico di ogni coppia!

    RispondiElimina
  18. harry, non so ancora...
    Le ho fatto 20 euro di benza lunedì...
    Stiamo a vedere fino a quando dura!

    RispondiElimina
  19. Lorenzo, lascia stare che ci sono automobili talmente accessoriate che la cortesia è di serie!

    RispondiElimina
  20. Rige, non so per quanto tempo la terrò, ma se ti trovi in zona ti faccio fare un giro, così la nostalgia ti passa in un amen!

    RispondiElimina
  21. Macs, nell'armadio, conservate amorevolmente, ho musicassette di culto che, sono sicura, un giorno varranno una fortuna!!!
    Dilettante!
    :)

    RispondiElimina
  22. piuttosto c'è da sperare che gli interni siano puliti o altrimenti, se piove... dopo la sauna i fanghi :D

    RispondiElimina
  23. E pensa che una volta l'allestimento da te descritto era su tutte le vetture.
    Mi ricordo, negli anni '80, ho guidato una berlina della Citroen senza servosterzo. Il giorno dopo mi facevano male le braccia!

    RispondiElimina
  24. Insomma...un delirio!!!

    RispondiElimina
  25. è sempre meglio andare che stare fermi, no? ;)
    besos

    RispondiElimina