Leggere attentamente


ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale, se qualcuno dovesse riconoscersi in tilla papilla bullo ti sbullo o sullo catullo o, riconoscere qualcun'altro, probabilmente è affetto da una forma degenerativa della coscienza, malattia che ancora non ha nome e chissà se mai lo avrà, e semmai dovesse averlo si correrebbe il rischio che qualcun'altro potrebbe riconoscersi nel nome di quella malattia, comunque, ritornando a questa forma degenerativa si consiglia agli affetti da tal malanno una buona dose di cazzi propri, da farsi naturalmente

giovedì 12 aprile 2012

La donna di picche

Sai cosa c'è?
Che io mi sono stufata del buonismo da quattro soldi, dei sorrisi di circostanza, e dell'ipocrisia a buon mercato lasciata li a marcire sotto il sole.
Io voglio verità, voglio sincerità,
Non confondiamo la cordialità con l'educazione, che son due storie diverse, due viaggi indipendenti, due strade da intraprendere.
E' sempre una questione di aspettative disattese.
Sono una persona che si è rotta il cazzo di rendere conto alla sensibilità altrui.
Avrei quantomeno preteso lo stesso trattamento.
Invece c'è un'aridità intellettuale che imputridisce l'intenzione iniziale, che impedisce di vedere le cose così come sono.
Perchè la paura dietro la quale ci si nasconde è che dietro ci sia altro, chessò, l'uomo nero o la donna arancio, mentre se guardassi appena appena oltre il tuo naso, vedresti donne e uomini normali.
O quasi.
Abbastanza stabili mentalmente da non crearti problemi.
Invece ci si inerpica su strati evolutivi di film mai scritti, rendendo tutto difficile, quasi ributtante.
Allora sai che ti dico?
Si che lo sai.
Quindi vacci senza che sia io a mandartici!


23 commenti:

  1. a) Bentornata
    b) Vai e uccidi
    c) Ciao bella Topona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a) Grazie
      b) ok
      c) stai dimenticando gnoccherrima!

      Elimina
  2. Io stesso non avrei potuto scriverlo meglio...e aggiungo che il non voler vedere al di là del proprio naso è una delle maggiori cause di quella instabilità che gli idioti riscontrano nelle persone sottoposte alla loro incapacità -di 'sti idioti e colpevoli- di "guardare"...ma come, rischi di rovinare la vita di qualcuno con la tua gretta, pregiudizievole stupidità (e le "buone maniere" qui contano meno di un cazzo) e quel qualcuno non dovrebbe nemmeno reagire per le rime?
    P.S. Fosse anche solo per il momento, bentornata ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, che poi mi piacerebbe poter leggere qualcosa scritto da te, partorito interamente dalla tua bella mente.
      Il fatto è che alcuni vedono ma non guardano, che se vogliamo fa parte di quella superficialità che salvaguarda dagli approfondimenti che in certi casi meriterebbero attenzione.

      p.s. per ora son qua. Ho scritto intere pagine nella mente ma non ero ancora abbastanza e ulteriormente incazzata!

      Elimina
  3. Scrissi una volta un post con argomento analogo (di sicuro, scritto peggio) le reazioni furono pessime... ho dunque capito che la gente vuole essere presa per il culo! SEMPRE! Si, ti dicono il contrario, ma poi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è possibile che tu possa averlo scritto peggio.
      Diverso semmai, ma peggio non è possibile.

      Si, le persone preferiscono essere prese per il culo perchè è meglio sentirsi dire una bugia mentre sorridi disinvolta che avere a che fare con una verità scomoda e che potrebbe metterti in discussione.
      Contenti loro!

      Elimina
  4. Prima di tutto: ben ritrovata. Ecco: mi sei pure mancata...
    E poi. Poi essere sempre gentili, disponibili e accomodanti non porta da nessuna parte. Meglio qualche spigolo (magari ben piantato in un occhio) che quella melliflua ed appiccicosa lingua che serve ad accarezzare pelli e peli. Ma che schifo.

    C'è gente normale, è vero. Ma c'è anche chi non ha alcuna norma e ti tratta da deficiente. Ed è lì che scatta lo spigolo. Un urto (ops... stavo per scrivere "rutto") potrebbe far bene, anzi benissimo!
    Ma chère.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie euri.
      Che pure tu mi sei mancata.
      Non che abbia smesso di leggerti, ma ero (e in parte sono) in quella fase in cui non trovo le parole.
      O meglio, non sono quelle che vorrei.

      Nel frattempo, io che sono nata tonda, sto diventando un poligono.
      Tutta puntuta!!!

      Elimina
    2. Sai che a furia di aggiungere spigoli si diventa cerchi?
      In tal caso si arriva alla perfezione. Nessun angolo: tutto scivola senza lasciare lividi.
      Ah, che bellezza!

      Elimina
  5. Bellissima... l'etichetta scelta =D
    Tosto come topic; io credo che il più delle volte ci si lascia fregare proprio dalle aspettative...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi Riccardo, uno non è che le aspettative se le inventa.
      O meglio, a parte quelli che vivono di falsi positivi, se tu mi dai il la, è ovvio e sacrosanto che mi aspetti delle cose.

      Elimina
    2. si, è anche vero che uno poi spera che quel "la" sia finalmente quel buon inizio che aspetta da sempre...
      ma è anche vero che "una rondine..." soprattutto dopo tanti inverni...

      Elimina
  6. Si continua ad andare senza mai venire... non va bene...
    nscc

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheheh
      lasciamo che sia, prima o poi le cose dovranno ben cambiare!!!

      p.s. è notizia d'oggi di un tizio che ha dovuto chiamare la polizia perchè la sua compagna voleva continuare a trombare ancora e ancora.
      Chi ha il pane, non ha i denti!

      Elimina
  7. Resto basito sempre davanti alla fine di una bella storia d'amore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse sono basito e perquesto non so amare.

      Elimina
    2. non è che per caso conosci il num di telefono del tizio che ha chiamato la polizia?

      Elimina
    3. Uh!
      E dov'è la storia d'amore?

      Io no.
      Le storie, tutte, hanno un inizio e un'inevitabile fine.
      Per sempre, è solo nel pensiero di cert'uni che vivono in un mondo tutto loro fatto di leziose ipocrisie.

      Mi spiace, ma so per certo che trattasi di cittadino germanico.
      Un italiano, non l'avrebbe fatto mai.
      Piuttosto la morte orgasmica!

      Elimina