Leggere attentamente


ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale, se qualcuno dovesse riconoscersi in tilla papilla bullo ti sbullo o sullo catullo o, riconoscere qualcun'altro, probabilmente è affetto da una forma degenerativa della coscienza, malattia che ancora non ha nome e chissà se mai lo avrà, e semmai dovesse averlo si correrebbe il rischio che qualcun'altro potrebbe riconoscersi nel nome di quella malattia, comunque, ritornando a questa forma degenerativa si consiglia agli affetti da tal malanno una buona dose di cazzi propri, da farsi naturalmente

mercoledì 6 giugno 2012

Acquarello

Il regno della superficialità è quello che rende maggiormente.
Puoi spremerti le meningi, fruire al meglio di Mononeurone, cercare di argomentare, parlare di tutto, ma alla fine devi rendere conto alla vacuità.
In effetti è più facile interloquire su delle minchiate assolute, si evitano forti contraddittori, non si deve perdere tempo a pensare.
Si/no/forse.
Insomma hai sempre il 33% di essere d'accordo, in disaccordo o  diretto potenzialmente verso uno dei due.
Uno dei modi più semplici per dire tutto senza dire mai davvero un cazzo.


22 commenti:

  1. La schizofrenia è ormai un imperativo categorico assoluto: una personalità per ricercare, ed una per vivere in superficie :-)
    Buona giornata, Cara ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è il motivo per il quale lascio che le mie pluripersonalità coabitino in me!
      Buona giornata a te tesora

      Elimina
    2. Concordo...infatti odio Fb perché il mi piace ed il non mi irritavano. Come adesso trovare sotto ad un post +n ...

      Elimina
    3. +n?
      Cos'è?
      Faccialibro è il regno della faciloneria.
      Se ti piace basta schiacciare un tastino senza neppure doverlo giustificare in qualche modo.
      Del resto che necessità c'è se già ti piace?

      Elimina
    4. Sarebbe google+ e da quello che ho capito funziona tipo il mi piace ed il non di Fb
      Se pigiano sotto il tuo post viene condiviso nel g+ o cerchie
      Io mi sono trovata un +3 ad un mio post sui femminicidi...dunque 3 persone hanno letto, si spera, e condiviso etc...senza commentare, ma se vuoi sapere chi sono devi iscriverti...cosa che io non ho fatto ed entri nella cerchia...naturalmente non mi sono iscritta :)
      pussa via da me queste community

      Elimina
    5. Capisco.
      Io tutte ste cagate le ho estirpate alla radice quando ho aperto il bloggo, quindi credo non mi compaiano.
      Per quello non avevo idea di cosa fosse.

      Elimina
  2. ma quanto è vero!!!!!!
    Infatti io in questi giorni mi sto chiedendo se è il caso che io continui a sparare le mie discutibili idee per blog o se invece sia meglio evitare ogni contatto. Essere o non essere!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kam, in mezzo a un grande mare di stronzate, trovare ogni tanto un'isola felice, è unguento per il cuore.
      Quindi, fammi sto piacere, resta perchè possa saziarmi l'anima.

      Elimina
  3. Quello che rende maggiormente in termini di guadagno in senso stretto è il sesso rappresentato nelle pubblicità o la nudità.
    Poi che sia superficiale non ci sono dubbi.

    In generale la superficialità vende perché si "consuma" prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non penso che il sesso sia superficiale a prescindere.
      Credo che il suo uso e/o abuso, ne determini i meriti o i demeriti e lo renda superficiale o meno.
      Ma magari mi sbaglio.

      Elimina
  4. Il superficiale oggi va bene su tutto e con tutto, non sporca, non dà fastidio e da perfetto soprammobile dove lo metti lui sta...dai, vuoi mettere la soddisfazione di non sentirsi mai oggetto di profonde, articolate e intelligentissime critiche del tipo "tu fai sempre polemica" o "non sei mai contento/a" (e qui i superficiali coglioni -magari nemmeno più tanto giovani, il che è peggio in quanto l'età li fa credere saggi a prescindere- in genere ci aggiungono a mo' di scherno quel bel sorriso da pirla ignorante, l'unica vera arma a loro disposizione -reazioni scomposte a parte- contro chi le meningi le usa...che magari avendole pare brutto lasciarle sempre a riposo, eh)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anfatti!!!
      E' di facile gestione, non chiede e non richiede attenzione, se non proprio giusto giusto una sbirciatina.

      Certo che a volte anche chi quelle meningi le ha dovrebbe pensare di lasciarle a riposo, che pensare troppo fa male.

      Elimina
    2. Bisogna pensare quel tanto che basta per non destare sospetti...non si può correre il rischio che le creature di superficie comincino a pensar male di noi ;)

      Elimina
    3. O che diventino invidiose, che è una brutta bestia e attira tutte le sfighe del mondo!!

      Elimina
  5. Per come la vedo io è questione di scelta. Si può desiderare a volte di essere superficiali, se però si sa essere profondi. Quando la superficialità è lo standard, concordo con te che è dannosa. Ma a quello servono i commenti. Commentare in maniera profonda un post superficiale nobilita chi commenta e mette in luce la superficialità di chi ha scritto il post, che normalmente non saprà rispondere al commento a tono. Tempo perso, dirai tu. E, porca trota, magari c'hai anche ragione. Ma chi come me, commenta ad ispirazione e quasi mai per gentilezza, proprio non ce la fa ad uscire dai suoi canoni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se uno è superficiale a prescindere, ragiona in egual maniera.
      Questo comporta che non si accorga neppure della profondità di un commento, tanto da giustificare la risposta che andrà a dare e l'ovvia incoerenza che scivolerà naturalmente lungo il piano inclinato dell'indifferenza del superficiale.
      Quindi è sicuramente tempo perso.

      Elimina
  6. Non meno perso del tempo speso a leggere il post, converrai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende sempre da quanto tempo hai a disposizione!

      Elimina