Leggere attentamente


ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale, se qualcuno dovesse riconoscersi in tilla papilla bullo ti sbullo o sullo catullo o, riconoscere qualcun'altro, probabilmente è affetto da una forma degenerativa della coscienza, malattia che ancora non ha nome e chissà se mai lo avrà, e semmai dovesse averlo si correrebbe il rischio che qualcun'altro potrebbe riconoscersi nel nome di quella malattia, comunque, ritornando a questa forma degenerativa si consiglia agli affetti da tal malanno una buona dose di cazzi propri, da farsi naturalmente

mercoledì 20 giugno 2012

Tu mi porti su

Ti ho conosciuto quando avevo smesso di cercarti.
Mi avevi soffocata di parole e mi salvasti con la respirazione bocca a bocca.
Incollati come cozza e scoglio c'innamorammo con data di scadenza.
Ti avrei voluto anche se fossi stato uno dei nani di Biancaneve.
Poi mi dicesti addio e nonostante non volessi partire, me ne andai.
Il tuo abbandono mi lacerò il cuore.
Decisi di gettare la parte inutile lungo l'autostrada.
Ma quel pezzo, testardo, ritrovò la strada di casa.
Riunii le parti ma il disequilibrio si fece evidente.
Ti manteneva in vita invece di uccidere il ricordo.
Così quando palpita al di la di ogni ragionevolezza e limite, capisco che ancora si emoziona per te.
Mentre io penso a quanto sia coglione a rimanere laddove morì la speranza.
Chissà, magari ne sa più di me, che ragiono con la testa.
E poi ci penso e capisco che posso restare in vita senza mente, ma senza cuore posso solo morire.

(tu mi porti su - giorgia)



14 commenti:

  1. eeeeeeeeeeeeeeeee... non è facile.
    è brutto quando certe cose le devi accettare per forza.
    rimani li, come uno stupido a chiederti il perchè...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bah!
      Razionalmente te ne fai una ragione.
      Ma la ragione non è nel cuore.
      Quindi o scleri di brutto e vivi nel ricordo di un amore non corrisposto, oppure passi oltre e realizzi nuovi sogni.

      Elimina
    2. Il problema dei sogni infranti è che -devo averlo già detto da qualche parte- richiedono un bel po' di tempo per essere ricostruiti (sempre che si incontri qualcuno/a che condivida la tua opera di ricostruzione, che essere forti in due trovo sia meglio)...le persone che tirano troppo spesso in ballo la loro razionalità in genere questi sogni non li hanno da tempo o li hanno abbandonati del tutto, ciascuno con la propria storia (o anche con l'assenza di una storia, che non è certo meno doloroso) alle spalle, ma sanno perfettamente di aver usato la ragione per seppellire il cuore perchè quando è di quest'ultimo che si parla cambiano vistosamente discorso (o si incazzano di brutto, alla faccia della loro decantata "ragione")...ammettessero di essere semplicemente umani, una volta tanto.
      E qui ci sta bene un abbraccio, per tutti i tuoi sogni ;)

      Elimina
    3. Il sogno infranto resta infranto.
      Puoi pensare di viverne uno nuovo, ma quello è andato.
      Io me lo prendo quell'abbraccio, che fa sempre bene!

      Elimina
  2. mmm...quante similitudini...
    mi rendo conto che il copione è sempre uguale
    buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi più, chi meno...
      La vita segue schemi precisi.
      A meno di essere imbastarditi di cinismo dalla nascita, tocca a tutti!

      Elimina
  3. sono qui, non ti preoccupare.
    =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu hai ritrovato la strada di casa?
      ;)

      Elimina
  4. Eh si, leggo i tuoi post virgola per virgola! Non mi lascio scappare una parola!!
    E dentro ad un quaderno scrivo alcune frasi, pezzetti di cuore (tuo) che faccio sempre finire con le due paroline magiche: amore_immaginato

    Chissà com'è che ... sono le tue parole a tenermi tanta compagnia...
    Per questo motivo, sul mio blog, quando m'è stato chiesto di "premiare" un blog che mi faceva emozionare ho pensato TE ...

    Un abbraccio, di cuore!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...
      Sono lusingata e imbarazzata allo stesso tempo.
      Ma quanto bella è questa cosa.

      Ti ringrazio, davvero tanto e ricambio con affetto, quell'abbraccio.

      Elimina
  5. io quando fiuto parole come "coglione, speranza e similari rispunto. devo ritrovare la strada di casa. mo' vado eh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, qui di parole così ne trovi ogni 3x2.
      Come un'offerta speciale.
      Se vuoi fermarti ti offro ospitalità, che a me piace avere la casa piena di gente.

      Elimina
  6. Cozza e scoglio? Mmm chissà poi l'odore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'amore non è nel cuore, ma è riconoscersi dall'odore (cit.)

      Elimina