Leggere attentamente


ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale, se qualcuno dovesse riconoscersi in tilla papilla bullo ti sbullo o sullo catullo o, riconoscere qualcun'altro, probabilmente è affetto da una forma degenerativa della coscienza, malattia che ancora non ha nome e chissà se mai lo avrà, e semmai dovesse averlo si correrebbe il rischio che qualcun'altro potrebbe riconoscersi nel nome di quella malattia, comunque, ritornando a questa forma degenerativa si consiglia agli affetti da tal malanno una buona dose di cazzi propri, da farsi naturalmente

giovedì 25 ottobre 2012

Tutto il tatto della tetta. Un lavoro di copp(i)a. D.


Che, voglio dire, se Francesco Totti ha scritto (?) il suo (?) secondo (?) libro (?) non vedo per quale motivo io e lei non ci si possa produrre in un misero post a 4 mani parlando di un argomento che ci sta a cuore. O meglio, SUL cuore.
E che, grazie all'esperienza maturata sul campo - ma anche sul divano, sui ribaltabili di un'auto, in ascensore, al cinema, a letto, sul tavolo della cucina, ecc.ecc. - ho scoperto stare a cuore anche ad un sacco di appartenenti all'altro sesso. 
Signore e signori, parleremo di tette. 
Che poi, cosa c'è da dire sulle tette che non si sia già detto?
Niente, appunto.
Quindi, per quanto mi riguarda, il post potrebbe concludersi qui. 
Ma siccome sono una blogger cazzara di un certo livello manterrò fede alla parola data, e cercherò, prima di cedere la parola alla mia socia, di dire la mia. Siccome la natura è stata (fin troppo) generosa nei miei riguardi, da un tot di anni mi porto in giro una coppia di tette... come dire? importanti? facciamo ingombranti, e non se ne parli più.
Ho iniziato a portare il reggiseno credo in terza media, ma più per coprire dei capezzoli impertinenti che per effettivo bisogno di "reggere", perchè a 14 anni le mie tette avevano la consistenza del marmo. E si proponevano al mondo sfacciate. Perchè non è che a me le tette sono cresciute. Semplicemente sono spuntate, così, dal nulla a una terza.
Che, se si fosse mantenuta terza nel corso degli anni avrebbe fatto di me un'orgogliosa portatrice di tette terza misura, che, secondo me, è la misura perfetta.
Invece no, il piacere della terza è durato poco, perchè l'inevitabile passaggio alla quarta è avvenuto senza che io potessi oppormi in alcun modo. E meno male che non mi hanno promosso in quinta.
E lo so che ci sarà gente che dice "che fortuna".
"Che fortuna" un cazzo. 
Perchè una quarta abbondante, è, appunto, abbondante.
Correre, è fastidioso. 
Trovare reggiseni è faticoso.
Dormire proni è doloroso.
Fare in modo che il tuo interlocutore di sesso maschile sappia dire di che colore sono i tuoi occhi è a dir poco miracoloso.
Ma ci sono anche dei vantaggi, eh? 
Se piove e stai aspettando l'autobus senza ombrello non ti bagni le scarpe.
E se proprio ti devi macchiare mangiando, stai sicura che difficilmente sarà la gonna, quella che ti sporcherai.
E io qua mi fermo e passo la parola all'altro paio di tette di mani.
Infatti; cosa si potrebbe ancora dire che non sia già stato detto è un mistero misterioso e sorprendente.
Io, le mie le ho viste crescere e svilupparsi individualmente, asincrone, prima una, poi l'altra in tempi ragionevolmente pratici perchè la differenza non fosse abissale.
Tettina, tetta, tettona.
Che non pensavo, ma io e la dee, abbiamo la stessa misura.
Magari cambia la coppa.
Che non è quella di champagne, che se facessero i bicchieri commisurati alla bottiglia, forse forse staremmo dentro una magnum.
Credo sostanzialmente, che sia proprio una questione di punti di vista.
Gli uomini vedono nelle tette l'unione primordiale, il richiamo del latte materno.
Altrimenti non si spiega il motivo per il quale tendano a strizzarle e succhiarle con un'avidità da far invidia a un bebè affamato.
Ma per una portatrice sana di tetta, resta pur sempre uno dei punti di orgoglio, la percezione di riuscire, nonostante l'invasione del tempo, a fottere la gravità, la carica sensuale che riesce a trasmettere.
E' un po' come avere un bell'uccello del quale essere orgogliosi.
Solo che gli uomini lo rinchiudono nelle mutande, noi sotto una maglietta, possibilmente bagnata.
 

90 commenti:

  1. da una parte sono commosso.
    dall'altra non so se amarvi oppure odiarvi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. amaci per quello che siamo vip...

      Elimina
    2. Fra la tua è tutta invidia!!!
      :PPP

      Elimina
    3. anche la mia, sapevatevelo.

      Elimina
    4. Fra, siccome sono veramente bastarda dentro, quando incontro una donna piuttosto piatta, si forma automaticamente nella nuvoletta dei miei pensieri, la frase che dice: "guarda che ti sei scordata a casa le tette" che, ovviamente non mi sono mai permessa di pronunciare apertamente, perchè fondamentalmente, evito di urtare le sensibilità altrui.
      Devo ammettere che di te non l'ho mai pensato, quindi non sei messa così male!

      Elimina
    5. vipero, c'è qualcosa che non so e che dovrei sapere?

      Elimina
    6. sono invidioso, lo ammetto.
      di chiunque abbia a che fare con voi e possa ammirarvi davvero, anzichè immaginarvi, sognare, sospirare e basta.

      Elimina
    7. oh ma guarda che siam donnine cazzare e terrene, mica due madonne.

      Elimina
    8. ah ah ah confermo, almeno sul cazzare :) Sul terrene ho qualche dubbio...

      Elimina
  2. Il mio moroso ha un' adorazione per le tette grosse e le donne alte: io sono piccola, e con le tette piccole. No, non è vero, non ho le tette piccole, sono una terza. Ma le metto poco in mostra, al punto che, la prima volta che ci ha messo su le mani e le ha viste, mi ha chiesto dove le avessi nascoste (ok, poi mi ha anche detto che una era più grossa dell'altra ... ). Si insomma, per farle sembrare più grosse, uso il metodo "sorpresa"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho passato decenni a nasconderle dentro maglioni 13 misure più grandi del necessario.
      Perchè l'ostentazione della tetta mi ha sempre infastidita.
      Poi, tutto cambia, e capisci di avere un patrimonio ingente e cominci a renderlo visibile agli altri oltre che a te.
      E comunque, una è sempre più grande dell'altra!

      Elimina
  3. dici che si deve iniziare a organizzare gare di mutanda da uomo bagnata?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche no, che il freddo ha un'azione devastante sui vostri accessori!

      Elimina
    2. ahhahahaha in effetti...
      acqua calda? :)

      Elimina
    3. volendo...
      ma non credo che l'acqua rappresenti il vostro punto di forza...

      Elimina
    4. beh alcuni potrebbero anche sciogliere dell'amido alla bosogna :)

      Elimina
    5. già, rigidità garantita :)))

      Elimina
    6. oh ma per quello hanno inventato una pillolina blu già da diversi anni.

      Elimina
    7. vero, anche se continuo a ritenere la miglior pillola la fantasia

      Elimina
    8. Ci son quelli che si fanno interi film ma se non ce n'è, sono inutili anche i sottotitoli.

      Elimina
    9. eh temo sia così, poracci :)

      Elimina
  4. accidenti.... il post è bello... ma a me ha messo una voglia di toccarti le tette che ora non so come farmela passare!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pensa a Paperoga...funziona sempre!
      :)))

      Elimina
    2. ahhaha pensa a paperoga è geniale (devo segnarmela)

      Elimina
    3. paperoga??? cmq mi hai ispirato.... :)

      Elimina
    4. Paperoga è il bromuro per eccellenza!!!
      :))

      Elimina
  5. a me lasciatemi una coppa di champagne ....è l'unica mia misura....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e bella che è!
      Senza interventi esterni ognuno si tiene c'ho che c'ha.
      E difficilmente ho sentito donne lamentarsi o volersi diverse.
      Del resto c'è anche chi si sottopone ad interventi per aumentare e/o diminuire (ma più per aumentare) la propria misura.
      Cosa che non condivido.
      Ma ognuno sia libero di far di sè quello che vuole.

      Elimina
  6. Risposte
    1. de che?
      Perchè quelle dell'immagine non sono apprezzabili?

      Elimina
    2. quelle non sono le vostre.

      Elimina
    3. certo che no.
      Non mi sono mai esposta e non comincerò certo ora...

      Elimina
  7. Sinceramente delle tette non vengo attratto molto, ma passerei un intero weekend in compagnia di un culo da sballo. Gnam gnam questa coppa di pasta non la cambierei mai per una bella coppia di tette, mentre farei digiuno per poter dormire appoggiando le mie guance su delle belle natiche. Buona serata....A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, meno male che non tutti i gusti sono al limone, altrimenti le signorine sprovviste di tette sarebbero costrette alla fame!

      Elimina
    2. o sposano me...

      Elimina
    3. ahahahah
      ora capisco le tue perplessità sull'argomento!!!

      Elimina
    4. più che perplessità... astinenza... ;o) <-- faccina di circostanza. faccina reale ---> :o((

      Elimina
  8. A, saresti interessante anche senza tette. Ovviamente se uno si vuole divertire (anche la donna) cerca l'aspetto fisico completo di tutto. Il discorso cambia di molto quando si vuole una donna che lo affianca nel cammino della vita, io di sicuro potrei fare a meno anche del culo! Poter stare con lei/lui e gioire anche per pochi attimi, non c'è tetta e culo che tenga.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, certo.
      Una botta e via comprende il visto e piaciuto.
      La persona con la quale si condivide l'esistenza è quella che ti fa godere il cuore oltre che gli occhi.

      Elimina
  9. Il titolo di questo post non corrisponde al titolo di nessuna canzone, pertanto ritengo il post nullo. Potevi intitolarlo "La coppia più bella del mondo" e invece hai rovinato tutto!

    P.S.: :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è colpa mia.
      Questo post è condiviso e svolto a 4 mani.
      E le due mani che l'hanno incominciato non erano le mie.

      Sig, sob, potrai mai perdonarmi???
      :)

      Elimina
  10. Con chi ce l'hai diviso il blog? Si può sapere? Oppure deve rimanere un segreto vostro o per pochi intimi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho diviso il blog, è un esperimento con una cara amica che puoi leggere qui: http://viaggiandomeno.blogspot.it/

      Elimina
  11. Ti batte la tua amica a commenti :-). Se hai voglia possiamo cercare di mettere la freccia e svirgolarla nel giro di pochi giri! Basta che rispondo ai tuoi amici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, non è mica una gara.
      Mi sta bene così.
      Ed è stata una gran bella esperienza.

      Elimina
  12. 'zzarola è vero!!! non ricordo il colore dei tuoi occhi =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah
      Neppure la mia altezza nè il mio spessore!!!
      :)))

      Elimina
    2. ma davvero hai cosi tanto?
      per essere arrivata a 50 post per due tette... AH AH

      Elimina
    3. 4 tette...
      è scritto da due portatrici sane!

      Elimina
    4. insomma... una miniera d'oro XD

      Elimina
    5. vendute a peso faremmo dei bei soldi!

      Elimina
  13. Risposte
    1. No, io ho sempre dichiarato che non è mai una questione di quantità ma di qualità.
      Poi se ogni tanto si svacca, va bene!

      Elimina
  14. ti comunico che con questo post tettista sei stata aggiunta al mio blogroll.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che onore!
      Se penso a tutto il tempo che ho perso a cercare di scrivere post di un minimo di spessore...

      scherzo eh?!

      Elimina
    2. eh beh ma è lo spessore che non è minimo XD

      Elimina
    3. potrei provare a scrivere un post sul (del?) cazzo e vedere che succede...

      Elimina
    4. mi spiace, già fatto: http://deliziaedelirio.blogspot.it/2012/07/nubi-si-ieri-sul-nostro-domani-odierno.html

      Ma fossi in te farei un tentativo che sicuramente ne sai più di me!

      Elimina
  15. Ahahaha con un minimo di spessore. Con una bella coppia di belle tette si sta per raggiungere quota 200. Immagina tu se l'avessi mostrate insieme alla tua amica...eheheheheh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naaaaa non è nel mio stile mostrarmi.
      E' come indossare un vestito trasparente, puoi vedere ma non vedi davvero!

      Elimina
  16. Io invece chiudo le imposte a vado a nanna. E' stato un piacere passere un po' di tempo qui dentro. Buona notte....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I commenti di risposta verranno inviati a primojunior2@gmail.com...Ti voglio seguire anche quando sto in fuori. :-)

      Elimina
  17. Risposte
    1. notte Primo, è sempre un piacere averti qui.

      Elimina
  18. Eccomi pure di qua. Oggi mi hai davvero stupita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ullallà, addirittura?

      p.s. perchè non posso più venire a trovarti?
      Triste io!

      Elimina
    2. Già già :-)

      Non é che non puoi tu, é momentaneamente chiuso a tutti. Devo risolvere un problema legato al blog e poi posso riaprire. Da qui e per i blog che seguo tanto ci passo comunque.

      Elimina
    3. ok allora smetto di essere preoccupata!

      Elimina
  19. Risposte
    1. verdi?
      le montagne?
      Hulk?

      Le mutande...forse?

      Elimina
  20. Ehi! Qui si parla di tette e io dove ero finito? Ah, le tette, che bella invenzione...

    RispondiElimina
  21. socia, l'avresti mai detto? :)

    RispondiElimina
  22. Risposte
    1. no, vabbè, avessi saputo che bastava scrivere un post sulle tette per avere l'onore della presenza di blogger del tuo calibro, mi sarei sforzata prima!

      Elimina
    2. Nel mio calibro ci entrano molti blogger, però ci sono calibri anche più grandi!

      Elimina
  23. Quando si parla di tette..basta la parola.

    RispondiElimina
  24. come si fa a sapere il colore dei tuoi occhi? non porti occhiali spessissimi?
    però è sicuro che sei nera di capelli.
    le tette non le ho mai notate, sicura che non porti la prima?.

    RispondiElimina
  25. Questo post è il mio, ma ci sono arrivata tardissimo per dire quella coppa di roba che avrei da dire.

    RispondiElimina