Leggere attentamente


ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale, se qualcuno dovesse riconoscersi in tilla papilla bullo ti sbullo o sullo catullo o, riconoscere qualcun'altro, probabilmente è affetto da una forma degenerativa della coscienza, malattia che ancora non ha nome e chissà se mai lo avrà, e semmai dovesse averlo si correrebbe il rischio che qualcun'altro potrebbe riconoscersi nel nome di quella malattia, comunque, ritornando a questa forma degenerativa si consiglia agli affetti da tal malanno una buona dose di cazzi propri, da farsi naturalmente

domenica 2 ottobre 2011

Money

Quello che pensi è vero e lo è mentre lo pensi.
Smette d'esser tale appena smetti di pensarlo.
Che son creatura strana, impiego male i pensieri.
E il tempo e lo spazio.
E i soldi.
Ho questo rapporto asincrono con il denaro.
Quando ce l'ho lo spendo, perchè il futuro è un'ipotesi astratta e mi piace toccare con mano il frutto del mio sudore e del mio desiderio.
Quando non c'è, tendo alla risoluzione, senza drammi.
Si fa quel che si può, dicevano gli antichi.
Ed io, quando "può", fo!



24 commenti:

  1. Mi piace! Anche io, quando “può”, fo. E alle volte, quando “può”, sfò! :)

    RispondiElimina
  2. Quando non c'è ci sono le finanziarie, i mutui sub-prime, poi le banche falliscono ecc. ecc.
    Basterebbe stampare più soldi e metterli in circolazione ma chi li stampa guadagnerebbe meno e allora hanno inventato questa balla dell'inflazione. Non so se è proprio così, ma finchè lo penso è vero, no?

    RispondiElimina
  3. Roberto, anche io sfò e lo faccio più spesso di quanto fo!

    P.s. come stanno andando le votazioni?

    RispondiElimina
  4. euri, e se dovesse farla, ci diamo una stirata a vapore!

    RispondiElimina
  5. Lorenzo, infatti è una cosa che mi sono sempre chiesta.
    Ovvero, se si stampasse denaro e si distribuisse, non saremmo tutti più contenti?
    Perchè deve poterlo fare solo la zecca (un nome, una garanzia) dello stato?
    Comunque si, finchè lo pensi è assolutamente vero!

    RispondiElimina
  6. Per fortuna adesso i voti non servono più, tutte le foto saranno vagliate da una giuria. È consolante, molto consolante ;)

    RispondiElimina
  7. Esattamente come me. Ed io, anzi, spesso, fo anche quando non può. Giusto per portarmi avanti.

    RispondiElimina
  8. Ma si!! Quando ci sono bisogna spenderli... E quando non ci sono bisogna farsi bastare quel poco che si ha...

    RispondiElimina
  9. Una bella filosofia, io sono un po' più cauta, almeno con il denaro. Sarà che sono rari i momenti in cui ''può''!

    RispondiElimina
  10. Roberto, tu sei braverrimo e la giuria non potrà che constatarlo.

    RispondiElimina
  11. evaso, pure io.
    Hai visto mai che domani muoio e non mi sono tolta la soddisfazione di concedermi quel può che non avrei potuto?

    RispondiElimina
  12. Vio, esatto.
    Che mi frega di conservarli?
    Non è che se non li tocchi si riproducono, anzi.
    Più li lasci li più perdono valore.
    Tanto vale investirli in cazzate!

    RispondiElimina
  13. White, fare acquisti è terapeutico.
    Almeno per me.
    Mica spendo cifre folli, ma quando esco col mio pacchetto ho sempre un'aria giuliva.

    RispondiElimina
  14. Mio nonno diceva che la bara ha le maniglie e nn le tasche, sará x questo che nn ha lasciato nulla;)? E ha fatto bene. Abbiamo le mani bucate di famiglia, nel dna ed io nn faccio eccezione, prima fi avere mia figlia avevo una sorta di shopping compulsivo, ora le priorità sono cambiate e mi trattengo..
    P.s ma se proprio dovessi spendere dei soldi prenderei qualche banconota dalla (bellissssima) foto di cui sopra...(ma nn vi dico quali banconote nello specifico...)

    RispondiElimina
  15. Attenta alla scossa Pam, si rimane attaccati e si vibra e sussulta finché non tolgono corrente :)

    RispondiElimina
  16. @nonsó... ...eh? ma speriamo comunque nn si resti mai al buio eh!

    RispondiElimina
  17. Sono correnti parassite, rimangono attive anche al buio

    RispondiElimina
  18. La verità non esiste.
    Esiste solo quello che credi sia vero.

    RispondiElimina
  19. Ah sono parassite menomale!!! Ma di cosa esattamente stiamo parlando...?

    RispondiElimina
  20. vi siete divertiti in mia assenza...bravi!
    :)))

    RispondiElimina
  21. ah in quanto al denaro io ho tagliato la testa al toro... (per fare due spicci vendendola al mercato)

    RispondiElimina
  22. alpe, se proprio devo taglio la testa alla giuve che ci guadagno di più!!
    (lo so, questa è terribile!)

    RispondiElimina